Unghia incarnita, come si cura  

Unghia




L’unghia incarnita colpisce di solito il pollice del piede ed è un problema frequente, fastidioso sia dal punto di vista “estetico” che per il dolore. La causa di solito è legata al taglio scorretto delle unghie o ad un trauma che spezza parte dell’unghia stessa.

Si può prevenire l’insorgenza dell’unghia incarnita non tagliando mai l’angolo dell’unghia più corto del bordo della pelle laterale del dito e se l’unghia dovesse spezzarsi, non tagliarla ulteriormente per non peggiorare la situazione.

Ma come si cura l’unghia incarnita?

Sicuramente un pediluvio può dare sollievo, quindi immergere i piedi in acqua tiepida per 15 minuti più volte al giorno (nell’acqua può essere diluito un disinfettante).

Dopo ogni pediluvio, quando l’unghia è più morbida, applicare un pezzo di cotone o di garza sotto il bordo incarnito dell’unghia (questo aiuterà l’unghia a crescere al di sopra della pelle).




Applicare anche un antisettico come la tintura di iodio o lo iodopovidone ed infine coprire con un cerotto. Un consiglio è poi quello di indossare calzature comode e aperte, se possibile, fino a che il problema non migliora.

Se si avverte dolore, si può assumere un antidolorifico.

Ancora, ci si può recare da un podologo che taglierà l’unghia nel modo più consono; se invece la zona è infiammata e/o infetta, è bene recarsi da un dermatologo che effettuerà un trattamento ambulatoriale per risolvere il problema.

Purtroppo l’unghia incarnita è un problema che potrebbe ripresentarsi più volte nel corso della vita a meno che non lo si risolva definitivamente con la “fenolizzazione ungueale” ovvero un intervento dermatologico che si effettua in ambulatorio, in anestesia locale, e consiste nell’eliminare definitivamente la porzione di unghia che continua ad incarnirsi (l’unghia non viene rimossa completamente ma solo in parte e il problema si risolve definitivamente).



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.