Bere, Bere e Bere: tre parole da non dimenticare

Bere, Bere e Bere: tre parole da non dimenticare




Sono le 6.30 del mattino, suona la sveglia nella capitale, una delle città più belle al mondo, e inizia una nuova giornata lavorativa.
Sappiamo bene che a Roma il traffico è uno dei problemi più irritanti, unito alle lunghe attese causate dai continui ritardi dei mezzi pubblici. Situazioni che ogni giorno provocano in noi uno stress costante.

Questo cattivo umore viene spesso alimentato da uno stile di vita sbagliato, come quello di non bere a sufficienza durante la giornata e dunque disidratare il proprio organismo.

E’ vero, ammettiamolo, c’è meno voglia di bere acqua, sentiamo spesso i nutrizionisti che ci ripetono che dobbiamo assumerne almeno due litri di liquidi al giorno, ma noi da quell’orecchio non vogliamo sentire.

Dobbiamo sforzarci e ricordarci di bere. Una sana abitudine che comporta infiniti benefici, tra cui:

  • aumento dell’idratazione dell’organismo
  • perdita dei chili in eccesso
  • miglioramento dell’equilibrio psicofisico
Credits: Teainfusion.net
Credits: Teainfusion.net

Dimenticarsi di bere è una cattiva abitudine che può essere risolta con qualche semplice trucco, vediamoli insieme:

  1. Iniziate la giornata con un buon infuso di acqua tiepida con l’aggiunta di zenzero (drenante e digestivo) o limone;
  2. Appena arrivati a lavoro, avvicinatevi ad uno degli erogatori di boccioni a Roma e prendete un po’ di acqua da utilizzare nel bollitore per fare una tisana depurativa o energizzante (ci sono così tanti tipi di erbe da utilizzare e profumazioni che avrete l’imbarazzo della scelta);
  3. Posizionate sulla scrivania o comunque vicino a voi una piccola bottiglia di acqua: vi ricorderà di bere durante l’arco della giornata;
  4. Non lasciate l’acqua in frigo, già fa freddo, non è il caso di coccolarsi con una bevanda ghiacciata. La “temperatura ambiente” è l’ideale per non aggredire il nostro organismo;
  5. Inserite nel piano alimentare qualche vellutata, ce ne sono tantissime in commercio anche già pronte e da cuocere al microonde. Sono ottime perchè scaldano ed aiutano a disintossicare l’organismo;
  6. Iniziate a mangiare quei cibi ricchi di acqua e di proprietà detox. Un esempio? I carciofi, le verdure rosse, la cicoria, gli agrumi e la zucca.

Queste dritte sono dei toccasana per l’organismo, soluzioni semplici in grado di darci la giusta carica di energia. Una piccola spinta è utile ad affrontare la settimana con uno spirito più combattivo e determinato, a scoprire come intorno a noi non ci siano solo problemi (il traffico, le chiamate insistenti a lavoro, le sfuriate con amici e/o colleghi), ma anche dei piccoli preziosi momenti come ammirare il Colosseo ricoperto di neve, prendere una piatto di  cacio e pepe in piazza Navona oppure camminare sul Ponte Milvio ed esprimere un desiderio.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.