Raffreddore da fieno, che cos’è?

Raffreddore




La bella stagione primaverile coincide spesso con delle allergie: è il caso del raffreddore da fieno, anche conosciuto come rinite allergica, che ha dei sintomi simili al raffreddore comune:

  • naso che cola
  • congestione
  • starnuti
  • ostruzione nasale
  • prurito intra nasale

Altri sintomi che possono accompagnare il raffreddore da fieno

Altri sintomi che possono accompagnare questi, sono: mal di testa, perdita del senso dell’odore, sintomi oculari come lacrimazione eccessiva, prurito o arrossamento degli occhi.

La causa va ricercata in allergeni esterni o interni come il polline, acari della polvere o peli di animali che causano appunto l’allergia.

Nello specifico, nei soggetti predisposti (si stima che venga colpita 1 persona su 5), il sistema immunitario considera dannose delle sostanze che normalmente sono innocue, producendo anticorpi specifici (IgE) per combatterle.




Le IgE a loro volta si legano ad altre cellule del sistema immunitario, i mastociti, che rilasciano grandi quantità di istamina, una sostanza che provoca la dilatazione dei capillari arteriosi, induce la secrezione di muco acquoso, stimola le terminazioni nervose provocando la sensazione di prurito e starnuti.

Infine, richiama nei tessuti il plasma sanguigno e provoca così l’edema della parte interessata.

I sintomi possono poi prolungarsi per tutto l’anno oppure manifestarsi solo in alcuni periodi (primavera, estate, autunno).

Se si soffre di questi sintomi e si sospetta di avere il raffreddore da fieno, è bene effettuare una visita dallo specialista allergologo che, sulla base dei sintomi, della storia clinica e dei test per le allergie (sulla cute o sul sangue), effettuerà la diagnosi e prescriverà la terapia farmacologica (antistaminici, spray nasali, colliri) per tenere sotto controllo i sintomi.

Eventualmente si prescriverà anche un’immunoterapia allergene-specifica per ottenere un beneficio clinico e per prevenire eventuali complicazioni.

Non trattato correttamente, infatti, il raffreddore da fieno può portare a complicazioni come la sinusite, l’otite media e l’evoluzione della malattia allergica fino alla comparsa di asma bronchiale.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.