Influenza picco ancora lontano, la previsione è per Capodanno

Influenza picco ancora lontano, la previsione è per Capodanno




L’influenza quest’anno ha anticipato le tappe mettendo a letto ad oggi circa 500mila italiani.
Un anticipo derivato anche da temperature che oscillano, almeno nella capitale, dai 18 gradi scendendo repentinamente anche a 2/3 gradi.
Uno sbalzo termico che non fa bene e che di fatto ha anticipato nettamente l’arrivo del picco dell’influenza picco che vedremo vicino al Capodanno.

Influenza picco, da giorni disponibili i vaccini

Già da qualche giorno la Regione LAzio ha distribuito quasi un milione di vaccini per arginare l’epidemia di influenza che ogni anno mette a letto milioni di italiani. Chiaramente la raccomandazione dell’OMS è quella di vaccinare prima di tutto i soggetti deboli come bambini e anziani, tanto che per alcune fasce di età c’è la possibilità di effettuare il vaccino influenza gratis.
Ricordiamo infatti che lo scorso anno il virus dell’influenza ha provocato circa 2000 decessi in più del 2015, un dato allarmante e che grazie alla vaccinazione  si può evitare o almeno limitare il contagio. Fortunatamente il virus di quest’anno è molto più debole di quello dello scorso anno.

Il picco previsto per Capodanno

Il contagio di questi giorni è una sorta di anticipo del ceppo influenza che colpirà l’Italia quest’anno. Infatti da ricerche pare che il picco sia previsto verso Capodanno e che costringerà a letto molti italiani.
Ricordiamo che in questi giorni anche le infreddature stanno creando diversi problemi anche se in questo caso è molto utile utilizzare farmaci da banco come Deltarinolo, Vicks MediNait o NeoBorocillina in caso di lievi mal di gola.
Non sottovalutiamo però i sintomi dell’infezione da influenza che sono in genere i seguenti:




  • spossatezza
  • dolori muscolari
  • tosse
  • febbre
  • gola infiammata
  • mal di testa

Attenzione ai riscaldamenti

Inoltre è bene ricordare che gli sbalzi termici e le case troppo calde aiutano il prolificarsi dei virus, inoltre  le temperature casalinghe sono regolamentate dalla legge per evitare l’aumentare dell’inquinamento legato al prolungato utilizzo delle caldaie.
Ricordiamo che in realtà il freddo non è una delle cause dell’attacco di influenza proprio perché si tratta di virus e che l’unico modo per evitare un contagio è quello di ricorrere al vaccino influenza.



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.