Scottature da sole, cosa fare?

Scottature




Con le belle giornate, si inizia a trascorrere il tempo al mare per abbronzarsi ma bisogna sempre far attenzione alle scottature da sole. Le scottature del sole portano infatti con loro altri fastidi come:

  • pelle arrossata
  • prurito
  • bolle
  • vescicole
  • sensibilità al tatto
  • secchezza ed escoriazione cutanea
  • ustione di primo o secondo grado

Tutti questi sintomi

Tutti questi sintomi sono dovuti alla prolungata ed eccessiva esposizione al sole senza aver magari adottato delle protezioni adeguate come una crema solare, un berretto, una bandana e così via.

Le scottature da sole di solito, anche se molto fastidiose, passano nell’arco di qualche giorno ma per accelerare e migliorare la sintomatologia sicuramente si può:

  • applicare creme, latti e lozioni sulla zona pruriginosa in modo da idratarsi, anche ad esempio applicando gel di aloe vera oppure pomate a base di calendula, camomilla e così via
  • raffreddare le parti del corpo doloranti o calde con acqua corrente, docce o impacchi di acqua fresca
  • evitare di esporsi ancora al sole nei giorni successivi
  • non toccare né rompere le eventuali bolle formatesi sulla pelle, per scongiurare il rischio di infezioni
  • non grattarsi
  • bere molta acqua per prevenire la disidratazione
  • assumere cibi ricchi di betacarotene e vitamina E, come carote, albicocche, melone, frutti di bosco, pomodori, spinaci e asparagi, che aiutano a rigenerare la pelle e stimolano la produzione di melanina

Consultare il medico qualora comparissero sintomi più gravi come brividi, tachicardia, febbre, nausea, oppure in caso d’infiammazione cutanea molto estesa. E soprattutto, ascoltare il parere del medico prima di assumere eventuali farmaci che comunque potrebbero essere sconsigliati in questa situazione.




Tanto si può fare anche per prevenire le scottature da sole come:

  • utilizzare crema solare con filtro UVA e UVB superiore a 15 dal primo giorno di esposizione al sole fino all’ultimo, esponendosi in modo graduale e progressivo ai raggi solari
  • evitare di prendere il sole nelle ore della giornata più calde (10-16)
  • proteggersi usando cappelli, bandane o occhiali da sole



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.