Ticket sanitario 2018 quando si può richiedere l’esenzione

Ticket sanitario 2018 quando si può richiedere l'esenzione




Nel 2018 ovviamente sarà possibile richiedere l’esenzione ticket sanitario 2018, un esenzione che aiuterà molte persone ad accedere alle cure primarie e successivamente a visite specialistiche. I dati del 2017 parlano molto chiaro, ad oggi circa 12 milioni di italiani rinunciano alle cure mediche perché non hanno le possibilità di accedervi per difficoltà economiche, una condizione molto grave che deve essere discussa e arginata, magari effettuando cambiamenti nel ticket sanitario 2018.

Esenzione Ticket Sanitario 2018 come si richiede

Partiamo quindi da chi può richiedere esenzione ticket sanitario 2018 e come si richiede esenzione ticket sanitario 2018. Prima di tutto l’esenzione permette a chi ne ha diritto di evitare di pagare il ticket sanitario  presente in ogni ricetta di prestazione specialistica fino all’importo massimo di 36,15 euro. Dal punto di vista dei medicinali invece il compito spetta alle regioni che decidono calcolando i costi effettivi della spesa farmaceutica introducendo il ticket farmaci di fascia A. È molto importante sapere però chi può richiedere esenzione ticket sanitario 2018, attualmente quelle che sono state riconosciute dal ministero della salute sono le seguenti:

  • patologie croniche
  • invalidità
  • reddito
  • diagnosi precoci dei tumori
  • hiv conclamato
  • gravidanza
  • malattie rare

Per richiedere l’esenzione ticket sanitario 2018 si dovrà presentare domanda alla regione tramite la
ASL di appartenenza. Oggi fortunatamente con l’informatizzazione è molto più veloce e già il medico di
base potrà inserire nelle ricette il codice di esenzione verificandolo dalla lista già presente nel database
aggiungendo i codici E01, E03 ed E04.
Dopo la verifica il medico di base inserirà il corrispondente codice alla motivazione dell’esenzione ticket
2018.

Un servizio molto utile e che fa risparmiare moltissimo tempo è che sarà possibile richiedere è  la
verifica esenzione ticket 2018 direttamente dal medico curante che verificherà direttamente dai dati
presenti nella tessera sanitaria.
Nel caso rientraste nelle categorie che hanno diritto all’esenzione ticket 2018 ma ancora non siete stati
inseriti potete recarvi alla ASL e richiedere, tramite autocertificazione, un documento cartaceo
provvisorio che attesti l’esenzione.
Sottolineiamo che è vietato fornire autocertificazione falsa, nel caso si scopra la frode si perderà
ovviamente l’esenzione ticket 2018, il pagamento dello stesso, le spese di 12 euro e infine una multa
pari a 3 volte l’importo del ticket stesso.






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.